Memorie celate: tra i colli di Sarzano e di Castello

Genova è un connubio di storia e di geografia, in continua e stretta simbiosi tra il tempo passato, presente e futuro. Un rapporto complesso tra evoluzione e morfologia del territorio, che ha sempre proteso verso quel "mare oscuro, che si muove anche di notte e non sta fermo mai" (P. Conte). Forse, davvero, l'etimologia più giusta del nome della città di ianua, trova la sua interpretazione migliore nella figura bifronte del dio Giano, in contemporanea contemplazione tra acqua e terra, come nel busto che lo rappresenta e si erge sull'edicola del pozzo di Piazza Sarzano. Pochissimi sono i resti ancora visibili del suo antichissimo insediamento, in posizione sopraelevata a controllo del porto naturale sottostante: i ripetuti cambiamenti del baricentro monumentale e sociale hanno modificato radicalmente, e più volte nella storia, gli assi privilegiati della struttura urbana della città. Nonostante i risanamenti e le trasformazioni, questa parte dei Caruggi di Genova, rimane sempre poco frequentata, come se la stessa via San Lorenzo costituisse una sorta di spartiacque per i turisti e i Genovesi non residenti in zona.

Memorie celate: tra i colli di Sarzano e di Castello

Maggiori informazioni

- Genova / GE

Sabato 16 Dicembre 2017

14,30 - 16,30

Intero: € 12

Ridotto: € 10

Info & Prenotazioni
Tel Info

335 1278679

Prenota con: RivieraCulture







Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i cookie.
Accetti che CoopCulture personalizzi la vostra esperienza su ArtPlanner per migliorare la funzionalità e le prestazioni del sito?
Vengono inoltre raccolte informazioni statistiche anonime.