Il Parco di Villa Durazzo Pallavicini di Pegli

Realizzato tra il 1840 e il 1846 per volere del marchese Ignazio Alessandro Pallavicini, questo magnifico parco, situato nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria di Pegli, si sviluppa su 8 ettari di collina, originariamente impervia e oggi caratterizzata da ampi spazi pianeggianti, bacini idrici e percorsi che si inerpicano fino a 134 s.l.m. E’ stato recentemente restaurato e si presenta oggi al visitatore in tutto il suo splendore, con ambientazioni scenografiche e angoli suggestivi, come il Tempio di Flora, il Mausoleo del Capitano, la tribuna gotica, il ponte romano, l’obelisco egizio, il chiosco turco e la pagoda cinese. Proprio per queste sue caratteristiche, il parco è stato recentemente inserito nella classifica dei 10 parchi italiani più interessanti dal punto di vista turistico e culturale.
Il peculiare percorso di visita è strutturato come un racconto teatrale articolato in tre atti, ognuno dei quali è composto da quattro scene caratterizzate da laghi, torrentelli, cascate, edifici da giardino, arredi, piante rare, scorci visivi e ‘inganni scenografici’. Introducono il visitatore al percorso un antefatto (il Viale Gotico) e un prologo (il Viale Classico). Per informazioni più dettagliate sulla struttura del percorso di visita clicca qui
Un'informazione che può essere molto utile ai visitatori: l'entrata del Parco Durazzo Pallavicini è situata proprio di fianco alla stazione ferroviaria di Genova Pegli ed è perciò facilmente raggiungibile con il treno. 

Intero: € 10

Formula famiglia: 2 adulti + 1 bambino 22 €

Possibilità di biglietto integrato parco/museo: intero 12 €, ridotto 10 €


Ridotto: € 8

disabili, over 65, giovani 19-26 anni, residenti nel Comune di Genova, gruppi almeno 25 prs, riduzione con biglietto o abbonamento Trenitalia

Ulteriore riduzione a 5 € per ragazzi dai 7 ai 18 anni, scolaresche, soci Amici di Villa Pallavicini
  
 

Gratuito:

Bambini fino a 6 anni, accompagnatori disabili, giornalisti, guide turistiche abilitate

Prenota con: RivieraCulture







Questo sito utilizza strumenti di raccolta dei dati, come i cookie.
Accetti che CoopCulture personalizzi la vostra esperienza su ArtPlanner per migliorare la funzionalità e le prestazioni del sito?
Vengono inoltre raccolte informazioni statistiche anonime.